Controtelai per porte a scomparsa: il made in Italy

Controtelai per porte a scomparsa

Controtelai per porte a scomparsa: il made in Italy

Controtelai per porte a scomparsa? Un orgoglio tutto italiano

I controtelai per porte a scomparsa sono una invenzione che si perde nella notte dei tempi. Ma vediamo meglio le origini ripercorrendo le tracce storiche principali in questo nostro articolo per arrivare poi ai giorni d’oggi, nelle vostre case.

I sistemi scorrevoli in Grecia e nell’antica Roma

In questo viaggio a ritroso nel tempo bisogna arrivare addirittura nell’antica Grecia o nelle terre di conquista dei Romani. Non è infatti semplicissimo stabilire un periodo certo. Quello che possiamo dare per sicuro è che tracce di sistemi scorrevoli a binario esistevano già nel primo secolo d. C. a Pompe. è possibile osservare ancora oggi tracce di binari che testimoniano la presenza di sistemi scorrevoli già nel primo secolo d.C.

L’Inghilterra Vittoriana

Altre testimonianze le rintracciamo in Inghilterra tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, nei salotti delle abitazioni in stile vittoriano, in cui la porta scorre appoggiata su a un binario posto a terra o sospesa, fissata a una guida in alto.

I Fusuma in Giappone

E arriviamo nell’arredamento orientale del 1800, in Giappone, dove le porte scorrevoli diventano molto diffuse con il nome di Fusuma. Porte formate da pannelli, rettangoli verticali opachi e una struttura in legno a reticolato, ricoperte da cartone, carta o tessuto posizionato su entrambi i lati, Queste porte, utili a ridefinire gli spazi degli ambienti, o a chiudere gli armadi, venivamo fatte scorrere da lato a lato con le dita all’interno dei due binari di legno collocati sul pavimento e sulla trave dove i Fusuma venivano ospitati.

Dipinti con elementi naturali o paesaggistici, erano colorate in bianco e nero, oppure rese molto vivaci dall’uso dei colori su di un fondo oro o argento. Per il loro funzionamento sono quelli che più si avvicinano alle porte scorrevoli esterno muro, ma l’invenzione del controtelaio per porte a scomparsa è una invenzione assolutamente italiana degli anni ’60, ed a seconda delle aree geografiche, il controtelaio per porte scorrevoli è conosciuto anche col nome di falso telaio, falso stipite, cassamatta o cassonetto.

I controtelai per porte a scomparsa

I controtelai per porte scorrevoli a scomparsa sono strutture metalliche formate da una cassa interna alla parete e da un binario di scorrimento che consente al pannello (o anta) di traslare fino ad entrare all’interno del muro.

La funzione principale del controtelaio è dunque quella di individuare con esattezza la zona in cui verrà posata la porta o la finestra permettendo di avere fori precisi ed allineati, e questo in caso di controtelai per porte e finestre a scomparsa.

La tipologia più nota di controtelai per porte scorrevoli è quella che utilizza un sistema a fissaggio sulla parte superiore. Mentre nel caso in cui il peso del pannello scorrevole sia abbastanza importante, si opta per il fissaggio nella parte sottostante, che permette un migliore distribuzione del peso.

Come scegliere un controtelaio per porte scorrevoli?

  • Innanzi tutto dovete considerare la robustezza e l’affidabilità del prodotto, perché, una volta installato, farà blocco unico con la parete.
  • Il sistema di scorrimento, fatto da carrello e binario, deve avere un movimento sempre fluido e leggero.
  • La struttura deve restare integra e non subire deformazioni durante la posa in opera o durante l’utilizzo nel tempo. Non di meno il controtelaio deve contribuire a mantenere in buono stato il muro in cui è incassato, evitando la comparsa di crepe nell’intonaco
  • Scegliete i controtelai che risultino facili all’installazione e alla manutenzione, così da permettere al personale di avere una preziosa agevolazione nella fase di posa in opera e in quella di manutenzione.
  • Ma soprattutto scegliete solo prodotti di qualità, fatti in Italia, e affidatevi sempre e solo a personale qualificato e che da anni conosce bene il settore.

Noi della Fratelli Marotta s.n.c. utilizziamo solo materiali italiani di prima scelta e operiamo sul mercato dal 1973. Tutto questo ci ha portato ad essere oggi un solido punto di riferimento per l’economia regionale siciliana.

Nel 2007 diventiamo una srl e sotto la guida della nuova generazione aziendale diventiamo Eurocassonetto, sinonimo di specializzazione e industrializzazione verso la produzione dei sistemi scorrevoli a scomparsa, con la relativa commercializzazione sul mercato nazionale ed estero.

Segui la nostra azienda anche sui social Facebook e Instagram.